San Giuliano Terme

Migrante arrestato per stalking a Lucca

La polizia ha arrestato a Lucca un cittadino della Nuova Guinea di 29 anni, rifugiato in Italia, per stalking e resistenza a pubblico ufficiale. Gli atti persecutori sono stati commessi ai danni di una educatrice conosciuta durante le attività organizzate da un centro di accoglienza e dal quale è stato poi allontanato a causa dei suoi atteggiamenti violenti. L'uomo si sarebbe innamorato a tal punto che aveva deciso di sposare la giovane donna, non accettando il rifiuto di lei, dicendole che nel suo paese di origine "l'uomo sceglie la donna, che non può rifiutarsi". Così, da circa un anno la perseguitava senza usare violenza. Oggi però ha individuato l'educatrice in un bar e l'ha stretta ad un braccio brandendo una pietra. All'arrivo dei poliziotti il giovane teneva in mano ancora la pietra e sono stati costretti ad affrontarlo fisicamente per arrestarlo. Processato per direttissima il giudice ha disposto l'obbligo di firma ed il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie